Motherwell, maestro dell'espressionismo

Pubblicato il 14 luglio 2011

Sabato prossimo segnerà 20 anni dalla morte di Robert Motherwell. Simbolo di American espressionista dell'arte, opera originale ha attirato gran parte della storia della Spagna.

Saranno soddisfatte Domani due decenni della morte di Robert Motherwell. La data è, di per sé, una effemeridi del mondo dell'arte. Ma probabilmente servire a rivalutare il lavoro di chi ha iniziato la sua carriera di "pilastri" nel Surrealismo e fu incoronato icona dell'espressionismo astratto, almeno come è intesa dagli americani.

Nonostante la sua cittadinanza statunitense, una parte importante della sua eredità si concentra sulla Spagna, sulla Repubblica e la guerra civile spagnola. Sua celebre serie "Elegia per la Repubblica spagnola" è il risultato di impatto ideologico ed emotivo che quelle pagine storia iberica lasciato in Motherwell.

In un'intervista a El País nel 1980, Motherwell stesso ha spiegato: "Allora avevo vent'anni e appartenevo a nessun partito politico, ma la guerra civile è stato un simbolo per la mia generazione; come farebbe un po 'più tardi, alla fine degli anni sessanta con la guerra del Vietnam, con la sola differenza che la Spagna ha visto il preludio drammatico della seconda guerra mondiale. Capisco che è sconvolgente che uno yankee mescolare questioni in spagnolo, ma non voglio proiettare i miei pensieri su Spagna-il mio personale modo di vedere le cose in spagnolo. "

Dalí, no

Ammiratore di Picasso e Matisse, Motherwell non ha detto a capire l'opera di Dalì e capire che molte delle loro influenze erano tra i suoi contemporanei Jackson Pollock e Mark Rothko, per esempio.

Inoltre evidenziato come storico dell'arte, l'uso fanatica di nero non era la sua caratteristica unica distinzione. Motherwell si distingue anche per essere uno scrittore lucida della sua generazione. Proprio come ha spiegato quello che doveva essere-o-la visione del mondo dell'espressionismo astratto e di come le vie dell'arte non figurativa sarà attraversato.

More Art in MV Recensioni: Petorutti - Yayoi Kusama
Testo: Andrés Bacigalupo

Chagall Surrealismo viene a San Sebastian

Pubblicato il 19 dicembre 2010

Pittore bielorusso sarà uno dei giocatori stella nel 2011 a Sala Kubo. L'elezione coinciderà con il 25 ° anniversario della morte del grande genio del surrealismo.

mar-chagall

Il suo lavoro è detto di mettere la quote eque umorismo, fantasia Delirium e instabile Novecento e la loro immaginazione immagini impregnato tutta una generazione di apprendisti e seguaci. Mar Chagall, di origine bielorussa ma ben presto si stabilì in Francia, è stato pittore di murales e squisita direttore di scenografie teatrali.
Figlio di una famiglia povera e inevitabilmente testimoniare gli attacchi sovietici in difficoltà, Chagall ha avuto una vita intensa, segnata da lacune e segnata da una visione malinconica di esistenza. Egli stesso confessò nel 1931 che solo quando incrociate con la sua musa e moglie Bella Rosenfeld, alla fine le cose avrebbero preso una piega diversa. Fino ad allora, "nato morto" sarebbe frase sulla autobiografico "My Life".
Eppure carenza iniziale di quel grigio, Chagall, la sua arte, le finestre originali aperte alla fantasia, giocando nelle sue tele con la combinazione agrodolce di sogni e paure. Questo grande maestro viene ricordato anche come un ammiratore fanatico di Rembrandt e di un uso espressionista pesante dei colori primari (verde, rabbino ebreo e case rosso, verde o blu).

marc-chagall-jerusalem-hospital-windows

Di origine ebraica, Chagall anche interpretato la vita quotidiana del suo popolo nei villaggi russi del secolo. "Io e il villaggio", 1911 e "casa grigia", 1.917 sono forse i migliori esempi in questo senso. Un altro importante eredità di Chagall sono 12 finestre nella sinagoga di Hadassah Hospital di Gerusalemme, realizzato nel 1962.

el-acrobata-marc-chagall

Nella Sala Kubo

L'anno prossimo, la Sala Kubo San Sebastián (che ha appena festeggiato i suoi dieci anni di esistenza), ha dedicato uno dei suoi due campioni principali Chagall. Inoltra secondo gli organizzatori, la mostra presenterà opere in prestito da collezionisti e istituzioni private e si svolgerà all'inizio dell'estate. Nel frattempo, chi vuole riscoprire l'opera di Chagall in altre date possono chiamare a Nizza, la città dove c'è un museo in suo onore, come abbiamo recentemente stato segnalato in MV recensioni.

(Foto 2: JerusalemShots.com)
Testo: Andrés Bacigalupo
Più arte MV Blog:
Joseph Mallord William Turner - Roy Lichtenstein

L'importanza di chiamarsi Turner

Pubblicato il 22 novembre 2010

Un lavoro fondamentale di Joseph Mallord William Turner, pittore britannico morto 160 anni fa, oggi protagonista di una battaglia culturale controverso tra Londra e Washington.

j-turner-autorretrato

In controtendenza lo stereotipo del pittore povero che muore in disgrazia, Joseph Mallord William Turner (1775-1851) è stato, almeno durante i suoi ultimi giorni, hanno un significativo frutti economici del loro reddito da lavoro.
Quei soldi, però, non sarebbe necessariamente riconoscere la mano di apprezzamento estetico. Solo il passare del tempo ha permesso di evidenziare le virtù di Turner: abbellimento esperto di acquerello (la cui tecnica è stata poi analizzata in Europa) e "maestro della luce".
La visione di Turner, secondo il critico John Ruskin, espone il sublime romantico, uno che continua a sottolineare la vulnerabilità dell'uomo contro la natura e la loro disegni. Non è un caso che il tema di Dio, il fuoco e la subsidenza ricorrono nell'opera del pittore.
Proprio su questa linea si inserisce anche "Modern Rome Campo Vaccino" olio che mette in scena una Roma avvolta nella nebbia, e ora protagonista di una forte polemica tra le autorità britanniche e art buyer internazionali.

turner-modern-rome-campo-vaccino

La polemica è iniziata lo stesso giorno che un individuo ha acquisito il lavoro al valore record di € 34.500.000. Come l'acquisizione significa che il dialogo verrà prima o poi la Gran Bretagna, le autorità imposto un divieto temporaneo . La ragione? Turner è considerato quasi un emblema dell'arte inglese e ci sono "troppi" delle sue opere "spinning" in musei stranieri o in collezioni private.
Attualmente, musei e / o privati ​​britannici hanno tempo fino al 2 febbraio per assemblare una cifra che supera la corrente di alimentazione ed evitare le forze di mercato svolte altrove diffondono Turner Roma.

Testo: Andrés Bacigalupo
Più esperienze d'arte MV
Art Institute of Chicago - Ron Mueck
joseph-turner-obras
"Thunder tempesta si avvicina a Sun-Set", opera di Turner che è al Victoria & Albert Museum .

Evocando un genio

Pubblicato il 24 set 2010

La prossima settimana segnerà tredici anni della morte di Roy Lichtenstein, pop art emblema cui eredità non è più notizia.

roy-lichtenstein

Il 29 settembre 1997 Roy Lichtenstein è morto. Questo talento di New York, ha lasciato dietro una prolifica carriera, segnata da un inizio radicata nella espressionismo astratto e continuando con la sua reinterpretazione del fumetto e l'approccio alla cultura di massa.
Influenzato da Matisse e Picasso, Lichtenstein era un esegeta opere di successo di altri geni. Così, "io intervenni," per esempio, i dipinti di Frederic Remington.
La sua eredità è oggi uno dei più ricercati nel mondo dell'arte e il suo nome viene ripetuto in Sothebys o Christies, le più famose case d'asta. Ad esempio, nel mese di novembre ha messo all'asta "Imperfect B.AM. stampa per" 1987 una delle sue opere.

r-lichtenstein-perro-grrrr

Una cosa curiosa è la storia di "pittura moderna con Yellow Interweave a" una scatola Lichtenstein valore di un milione e mezzo di dollari. Questo lavoro ha portato ad uno scontro tra il Brasile e gli Stati Uniti, fino a quando quest'ultimo tornò a Rio de Janeiro perché avevano lasciato lì da un acquisto illegale.

roy-lichtenstein-in-the-car

Al di là di queste divergenze, il fatto è che Lichtenstein, con la sua irriverenza e la sua tavolozza di colori tematica non sofisticato "industriale" ha aperto un epico diverso, con i suoi personaggi in primo piano spesso sembrano irrimediabilmente coinvolto in una specie di schiocco tragedia.

Testo: Andrés Bacigalupo
Più arte MV Blog:
Saatchi Gallery di Londra

Errore di database WordPress: [Table 'mansionvitraux.wp_wassup_tmp' non esiste]
SELECT wassup_id, urlrequested, spam, `timestamp` AS hit_timestamp FROM wp_wassup_tmp WHERE wassup_id='d046623f6120811908b2ad7c16e89a71' AND `timestamp` >1405031997 GROUP BY wassup_id ORDER BY hit_timestamp DESC

WordPress database error: [Duplicate entry '8388607 'per la chiave' id ']
INSERT INTO wp_wassup (wassup_id, `timestamp`, ip, hostname, urlrequested, agent, referrer, search, searchpage, os, browser, language, screen_res, searchengine, spider, feed, username, comment_author, spam) VALUES ( 'd046623f6120811908b2ad7c16e89a71', '1405032087', '66.249.84.77,190.210.9.22', 'ws54.host4g.com', '/blog/index.php/tag/pintores/', 'Mozilla/5.0 (X11; U; Linux 2.4.2-2 i586; en-US; m18),gzip(gfe)', '', '', '0', 'Linux 2.4.2', '', '', '', '', '', '', '', '', '0' )

Errore di database WordPress: [Table 'mansionvitraux.wp_wassup_tmp' non esiste]
DELETE FROM wp_wassup_tmp WHERE `timestamp`<'1405031907'