Ron Mueck: iperrealismo e lo stupore

Pubblicato il 23 giu 2010

Esseri angosciati e solitari o temi eterni e universali come la maternità e la morte. Il sostegno del lavoro dello scultore australiano materializza con un livello di realismo che non si perde al pubblico.

ron-mueck1

La possibilità di convertire i caratteri in fibra di vetro e silicone tormentata esseri che trasmettono dosi massicce di solitudine e di angoscia è diventata l'australiano Ron Mueck in un artista davvero unico.
Formatisi nel settore degli effetti speciali (ha lavorato, tra gli altri film, ricordato per Labyrinth), Mueck ha vinto il gallerista britannico prima benedizione di Charles Saatchi alla "banca" in atmosfera di consacrata nel 1997 Artisti voce che non è accaduto - inosservato a proposito.
In quell'occasione, la scultura "Dead Dad" ("padre morto") ha vinto tutti gli occhi durante una mostra collettiva a Londra e ha entusiasmato la critica. Il lavoro di Mueck è stato detto che colmare il divario dei materiali, è in linea con maestri come Rubens e Rembrandt.
Ma Mueck è, soprattutto, un generatore di sensazioni e sentimenti di tutti i calibri. Temi come la maternità, la solitudine o la morte nelle sue creature acquisire un tono agrodolce di vicinanza e di torpore.

ron-mueck-sleeping-woman

Processo approfondita

Dietro a questi giganti silicone cui espressività è fuori dubbio e ci sono lunghi periodi di lavoro da sei mesi a due anni. Come disse il Mueck sé, la prima parte del vostro compito è di modellazione in piccoli formati. Questo è seguito da un lavoro dettagliato scala che si incarna in scheletri giganti filo e intonaco. Sopra di loro è modellato nel fango alla ricerca di dettagli che conferiscono questi esseri di intenso realismo; rughe, pori e screpolature della pelle.

ron-mueck-boy

Il "tocco" curiosa la fine di molte delle sculture è capelli Moeck in quelle opere di medie e piccole dimensioni è di origine naturale.

Più arte MV Blog:
Olafur Eliasson - Andy Warhol a Malba - Celina Saubidet
Scritto da Andrés Bacigalupo

Lascia un tuo commento

Errore del database di WordPress: [Table 'mansionvitraux.wp_wassup_tmp' non esiste]
SELECT wassup_id, urlrequested, spam, `timestamp` AS hit_timestamp FROM wp_wassup_tmp WHERE wassup_id='d427a3caf3cef95ca84850e71c951577' AND `timestamp` >1413874125 GROUP BY wassup_id ORDER BY hit_timestamp DESC

WordPress database error: [Duplicate entry '8388607' per la chiave 'id']
INSERT INTO wp_wassup (wassup_id, `timestamp`, ip, hostname, urlrequested, agent, referrer, search, searchpage, os, browser, language, screen_res, searchengine, spider, feed, username, comment_author, spam) VALUES ( 'd427a3caf3cef95ca84850e71c951577', '1413874215', '66.249.84.77,190.210.9.22', 'ws54.host4g.com', '/blog/index.php/2010/06/ron-mueck-hiperrealismo-y-estupor/', 'Mozilla/5.0 (Windows; U; Win9x; en; Stable),gzip(gfe)', '', '', '0', 'N/A', '', '', '', '', '', '', '', '', '0' )

Errore del database di WordPress: [Table 'mansionvitraux.wp_wassup_tmp' non esiste]
DELETE FROM wp_wassup_tmp WHERE `timestamp`<'1413874035'